“Ipoacusia acuta: patologia idiopatica caratterizzata da accumulo di sostanze che compromettono la circolazione capillare. Con la plasmaferesi è possibile migliorare macro e microcircolo.”

Otorino
La perdita di udito improvvisa è un sintomo correlato a un danno cocleare. È caratterizzato da una perdita di udito neurosensoriale – da moderata a severa – che si presenta improvvisamente, entro poche ore, o al risveglio. La perdita di udito iniziale è tipicamente unilaterale e con un range di gravità da lieve a profonda. Molti pazienti manifestano acufeni, altro capogiro, vertigini, o entrambi. L’incidenza stimata è di 20 casi ogni 10.000 abitanti, per paese all’anno. L’eziologia è idiopatica e ha cause che differiscono dalla perdita dell’udito cronica e devono essere affrontate con urgenza. Alcuni ipotizzano che sia correlata ad infezioni virali, disordini del microcircolo, reazioni allergiche e disordini autoimmuni. Sebbene siano numerosi gli interrogativi da risolvere, esiste un’opinione comune che correla la patologia alla presenza di disturbi della microcircolazione cocleare.
Il trattamento prevede la somministrazione di farmaci, fisioterapia e rieducazione, il cambiamento dello stile di vita e la plasmaferesi, con l’intento di eliminare velocemente e selettivamente quella gamma di sostanze che compromettono il buon funzionamento del microcircolo.

  • Molecole da eliminare
    LDL; lipoproteina α; fattore di Von Willebrand; Fibrinogeno;

  • Terapie Indicate:
    DFPP, Cascade Filtration

Vai al sistema Plasmapher/Apherlungs